Discussion:
Amore o Amicizia?
(troppo vecchio per rispondere)
Seventeen
2007-05-14 08:09:15 UTC
Ecco la domanda da 1 milione di euro!!
Come si può mai riuscire a capire se i sentimenti che una persona inizia
a provare per te sono di amore o di amicizia, alla luce di una relazione
appena finita?

Spero di poter intavolare con voi una discussione costruttiva.
giu
2007-05-14 11:24:50 UTC
Post by Seventeen
Come si può mai riuscire a capire se i sentimenti che una persona inizia
a provare per te sono di amore o di amicizia, alla luce di una relazione
appena finita?
Magari chiedendoglielo? :-)
Non ho capito che c'entra la relazione appena finita. C'entra nel
senso che credevi fosse amore e invece no? Magari lo era all'inizio,
e' anche normale che le relazioni cambino.
l***@yahoo.it
2007-05-14 20:42:27 UTC
Post by Seventeen
Ecco la domanda da 1 milione di euro!!
Come si può mai riuscire a capire se i sentimenti che una persona inizia
a provare per te sono di amore o di amicizia, alla luce di una relazione
appena finita?
Ma la relazione finita con questa persona o con un'altra?
Post by Seventeen
Spero di poter intavolare con voi una discussione costruttiva.
Forse se dai qualche ulteriore informazione , tanto da capirci
qualcosa di più forse la discussione riuscirebbe a diventare
costruttiva.
Dovresti specificare cosa provi tu per questa persona e che cosa ti
porta a questi dubbi.

Ciao
Seventeen
2007-05-15 09:14:53 UTC
Post by l***@yahoo.it
Ma la relazione finita con questa persona o con un'altra?
La relazione finita è la sua.
Post by l***@yahoo.it
Dovresti specificare cosa provi tu per questa persona e che cosa ti
porta a questi dubbi.
Io credo che me ne sto innamorando e i miei dubbi derivano proprio
dal non riuscire a comprendere i suoi comportamenti.
Vincenzo Del Piano
2007-05-15 11:20:10 UTC
Post by Seventeen
Come si può mai riuscire a capire se i sentimenti che una persona inizia
a provare per te sono di amore o di amicizia?
Io credo che me ne sto innamorando e i miei dubbi derivano proprio
dal non riuscire a comprendere i suoi comportamenti.
... e i tuoi dubbi, cosa cambierebbero del tuo comportamento *determinato*
(e reso necessario!) dal fatto che ne sei ipoteticamente innamorato?
Non so se appaio eccessivamente empirico/pragmatico, "ma" il dubbio i*m*ho
opportuno dovrebbe (caso mai!) riguardare il fatto che sia TU innamorato o
no di quella donna; "infatti" (im*ho), se tu sei innamorato ... non hai
scelte: *devi* farle la corte "eccetera".
I comportamenti di lei -se per ora non sono sufficientemente indicativi ...-
lo diventeranno quando saranno indicativi *i tuoi*.

... o no? :-))

Ciao!
--
Vincenzo
quivis
2007-05-15 13:14:13 UTC
Post by Vincenzo Del Piano
... e i tuoi dubbi, cosa cambierebbero del tuo comportamento *determinato*
(e reso necessario!) dal fatto che ne sei ipoteticamente innamorato?
Non so se appaio eccessivamente empirico/pragmatico, "ma" il dubbio i*m*ho
opportuno dovrebbe (caso mai!) riguardare il fatto che sia TU innamorato o
no di quella donna; "infatti" (im*ho), se tu sei innamorato ... non hai
scelte: *devi* farle la corte "eccetera".
I comportamenti di lei -se per ora non sono sufficientemente indicativi ...-
lo diventeranno quando saranno indicativi *i tuoi*.
... o no? :-))
Volevo scrivere le stesse parole. Domandando, anche, perché voler
sapere se l'altra persona è o non è innamorata?
Per andare sul sicuro?
Per non rischiare di fare brutta figura?
Per evitare la delusione e il dolore di un rifiuto?
Secondo me il saperlo rovinerebbe il fascino del gioco seduttivo.
E' come leggere un giallo sapendo fin dall'inizio chi è l'assassino.
Che gusto c'è?

Ciao, ;-))
quivis.
Albert0
2007-05-14 21:09:30 UTC
On 14 Mag, 10:09, Seventeen <***@gmail.comNOSPAM>
wrote:

Non ho capito cosa c'entra" alla luce di una relazione appena finita"
dyskolos
2007-05-15 00:19:27 UTC
Post by Albert0
Non ho capito cosa c'entra" alla luce di una relazione appena finita"
Mi stavo facendo anch'io questa domanda quando per caso sono capitato qui:
http://snipurl.com/1kmaf ed allora mi sono dato una risposta :-))



dysk
shirin3006
2007-05-14 22:47:14 UTC
Post by Albert0
Non ho capito cosa c'entra" alla luce di una relazione appena finita"
Quoto.
Shirin3006
Una
2007-05-14 21:37:01 UTC
Post by Seventeen
Ecco la domanda da 1 milione di euro!!
Come si può mai riuscire a capire se i sentimenti che una persona inizia
a provare per te sono di amore o di amicizia, alla luce di una relazione
appena finita?
Spero di avere capito bene: una persona che si e' appena lasciata una
relazione alle spalle ti sta dimostrando il suo interesse di cui tu non sai
interpretare la natura....

In questo caso credo che il fatto che questa persona sia ''fresca'' di
separazione non sia rilevante per valutare la qualta' dei suoi sentimenti:
anzitutto non credo che occorra per forza un periodo di ''decompressione''
tra la fine di un amore e l'inizio di un altro...ma non credo neanche che
una storia finita ci metta necessariamente in una condizione di
disponibilita' ad innamorarci di nuovo...

l'amicizia e l'amore comunque sono due sentimenti che possono fondersi
insieme e distinguerli puo' risultare difficile anche per chi li prova.

Puo' forse venirti in aiuto l'eventuale percezione di attrazione sessuale da
parte di questa persona nei tuoi confronti....di solito l'amore comincia
cosi'....ma non e' detto....e poi e' comunque difficile da capire,in
particolare se tu per primo ne sei coinvolto,ma sta anche in questo il bello
di scoprirsi.
Cesare Adamo
2007-05-15 09:01:15 UTC
Post by Una
Post by Seventeen
Ecco la domanda da 1 milione di euro!!
Come si può mai riuscire a capire se i sentimenti che una persona inizia
a provare per te sono di amore o di amicizia, alla luce di una relazione
appena finita?
l'amicizia e l'amore comunque sono due sentimenti che possono fondersi
insieme e distinguerli puo' risultare difficile anche per chi li prova.
Non mi vedo daccordo con questa affermazione.
orse che tu non conosci il sentimento giusto e vero dell'amicizia?

Possono anche fondersi, tutto é possibile ma se É vera amicizia nel suo
senso vero del sentimento lo si distingue con facilitá, il che poi da
una parte puó essere confuso e non ben decifrato é possibile.
--
Mai Dive Invidia Archirio
Una
2007-05-15 14:36:15 UTC
Post by Seventeen
Post by Una
Post by Seventeen
Ecco la domanda da 1 milione di euro!!
Come si può mai riuscire a capire se i sentimenti che una persona
inizia
Post by Una
Post by Seventeen
a provare per te sono di amore o di amicizia, alla luce di una
relazione
Post by Una
Post by Seventeen
appena finita?
l'amicizia e l'amore comunque sono due sentimenti che possono fondersi
insieme e distinguerli puo' risultare difficile anche per chi li prova.
Non mi vedo daccordo con questa affermazione.
orse che tu non conosci il sentimento giusto e vero dell'amicizia?
Non lo so se lo conosco:quali sono i parametri che rendono un'amicizia
''giusta e vera'' ?
Post by Seventeen
Possono anche fondersi, tutto é possibile ma se É vera amicizia nel suo
senso vero del sentimento lo si distingue con facilitá, il che poi da
una parte puó essere confuso e non ben decifrato é possibile.
Posso dirti che personalmente ho sperimentato tante volte sentimenti di
amicizia: delle piu' diverse nature,alcune sono finite altre no,ma in nessun
caso sono riuscita a capire quale fosse piu' ''giusta e vera'' rispetto alle
altre....

L'amore e' un sentimento difficile da descrivere,io non ci provo neanche,e
non sono in grado di dare a seventeen la ricetta per riconoscerlo ne' in se
stesso ne' in un'altra persona,credo pero' che l'amicizia non sia affatto un
sentimento secondario all'amore,credo anzi che spesso l'uno sconfini
nell'altro e che nel momento che noi cerchiamo di mettere dei paletti
intorno ad un sentimento,qualunque esso sia,lo mettiamo seriamente a
rischio.
Cesare Adamo
2007-05-18 07:59:43 UTC
Post by Una
Post by Seventeen
Post by Una
Post by Seventeen
a provare per te sono di amore o di amicizia, alla luce di una
relazione
Post by Una
Post by Seventeen
appena finita?
l'amicizia e l'amore comunque sono due sentimenti che possono fondersi
insieme e distinguerli puo' risultare difficile anche per chi li prova.
Non mi vedo daccordo con questa affermazione.
orse che tu non conosci il sentimento giusto e vero dell'amicizia?
Non lo so se lo conosco:quali sono i parametri che rendono un'amicizia
''giusta e vera'' ?
Non so cosa intendi e come vedi-interpreti *amicizia* visto che parli di
parametri in essa, io parlo di un sentimento e non parametri o tabella.
Post by Una
Post by Seventeen
Possono anche fondersi, tutto é possibile ma se É vera amicizia nel suo
senso vero del sentimento lo si distingue con facilitá, il che poi da
una parte puó essere confuso e non ben decifrato é possibile.
Posso dirti che personalmente ho sperimentato tante volte sentimenti di
amicizia: delle piu' diverse nature,alcune sono finite altre no,ma in nessun
caso sono riuscita a capire quale fosse piu' ''giusta e vera'' rispetto alle
altre....
La parola "sperimentare" mi fa veneri i brividi. Forse dovresti riflettere
su cio che scrivi e cosa intendi dire esattamente, io non so e non posso
giudicare cosa intendi, se é solo un modo di esprimerti, spero che sia cosi,
perche amore o amicizia non si sperimenta, e' un sentimento che nasce
spontaneo e lo si vive perche é reale e vivo uguale all'amore, perche in se
porta una gran quantitá di amore.
L'amicizia non E' estratto di esperimenti.
Post by Una
L'amore e' un sentimento difficile da descrivere,io non ci provo neanche,e
non sono in grado di dare a seventeen la ricetta per riconoscerlo ne' in se
stesso ne' in un'altra persona,
Dice delle cose giuste, infatti É difficile descriverlo, é difficile
interpretarlo, anche perche gli effetti sono svariati a seconda da chi lo
vive e di grado divero. L'Amore in'oltre ha strane caratteristiche e
molteplici varianti che vanno a confondersi con attrazione fisica, sessuale
e ancor peggio reazione scatenante di una confusione mentale se non
corrisposto, ignorato o inraggiungibile. Possiamo cominciare a parlare di
amore quando il rapporto é completo-corrisposto-vissuto, quando il
coinvolgimento dei sensi messi, sovrapposti si infuocano in esplosioni
incontrollabili, quando in esso, l'accoppiamonto é idilliaco, completo e non
semplice soddisfazione dei sensi o solo sesso. L'amore non é sesso ma il
*sesso* un mezzo per raggiunge l'apice del vero significato-valore. Il
gioco, la fantasia che nasce, il corteggiamento in esso che si rinnova di
volta in volta, l'avvinchiarsi dei corpi in una unica anima e unico battito
del cuore, una esplorazione nei sensi e corpo in un solo amplesso... due
corpi che con una sola fiamma infuocata evaporano quasi ad amalgamersi l'uno
nell'altro per evadere in dimensioni indescrivibili al di fuori del reale.
Non solo ricevere, ma anche dare. (IMHO)
Ma, non sempre é cosi, puó avere mille altre varianti e poterlo capire
prima, dall'esterno non credo sia fattibile. (imho)

credo pero' che l'amicizia non sia affatto un
Post by Una
sentimento secondario all'amore,credo anzi che spesso l'uno sconfini
nell'altro e che nel momento che noi cerchiamo di mettere dei paletti
intorno ad un sentimento,qualunque esso sia,lo mettiamo seriamente a
rischio.
No, l'amicizia non é affatto secondo a nulla, il sentimento é allo stesso
modo forte e se forte, quando esiste, non lo si confonde all'amore, lo
possiamo distinguere nettamente, quindi non sconfina se non siamo noi a
volerlo per altre starne ragioni o per soddisfare lacune che nutriamo,
perche al contrario non vi é un richiamo sessuale, é qualcosa che rasenta un
amore fraterno, anchesso ha bisogno di dolci parole e coccole, ma ben
diverso e circoscritto. Se solo qui nasce un minimo di confusione dubbi,
dobbiamo domandarci molte cose su noi stessi, sul nostro stato mentale e
carenze parsonali tipo un "carente" affetto, o carenza-debolezze
caratteriale o peggio saimo in mala fede.

Questo puó essere solo una piccolissima parte di cio che potrebba essare
questo grande sentimento.

Ciao
--
Mai Dive Invidia Archirio
dyskolos
2007-05-18 11:34:48 UTC
Post by Cesare Adamo
La parola "sperimentare" mi fa veneri i brividi.
Lo uso anch'io quel termine. Sperimentare sta per "fare esperienza di",
cioè, visto che si tratta di un sentimento, "vivere intensamente",
"provare". Non è una sperimentazione nel senso di "fare esperimenti" come
in laboratorio.



dysk

Seventeen
2007-05-15 09:12:12 UTC
Post by Una
Spero di avere capito bene: una persona che si e' appena lasciata una
relazione alle spalle ti sta dimostrando il suo interesse di cui tu non sai
interpretare la natura....
Hai compreso perfettamente.
Post by Una
In questo caso credo che il fatto che questa persona sia ''fresca'' di
anzitutto non credo che occorra per forza un periodo di ''decompressione''
tra la fine di un amore e l'inizio di un altro...ma non credo neanche che
una storia finita ci metta necessariamente in una condizione di
disponibilita' ad innamorarci di nuovo...
Sono completamente daccordo.
Post by Una
l'amicizia e l'amore comunque sono due sentimenti che possono fondersi
insieme e distinguerli puo' risultare difficile anche per chi li prova.
A questo non avevo mai pensato e credo che sia davvero giusto, non
potendoci essere metodi "scientifici" per tracciare dei confini netti
tra due sentimenti così simili e al tempo stesso diversi.
Tuttavia, credo che vi sia sempre qualcosa che faccia pendere l'ago
della bilancia, magari una parola detta in un certo modo, un
attegiamento, uno sguardo, non saprei...
Post by Una
e poi e' comunque difficile da capire,in
particolare se tu per primo ne sei coinvolto,ma sta anche in questo il bello
di scoprirsi.
E qui hai fatto proprio centro, essendone io coinvolto, tendo a vedere
le cose in maniera pessimista, anche se al contempo cerco di trovare uno
spiraglio di speranza per non arrendermi.
Una
2007-05-15 14:44:35 UTC
Post by Seventeen
Tuttavia, credo che vi sia sempre qualcosa che faccia pendere l'ago
della bilancia, magari una parola detta in un certo modo, un
attegiamento, uno sguardo, non saprei...
Queste sono i particolari a cui solo tu puoi dare un nome.....consapevole
che potresti anche prendere un abbaglio......ma non credo che accada se ti
fidi del tuo istinto ;)
Cesare Adamo
2007-05-15 08:55:50 UTC
Post by Seventeen
Ecco la domanda da 1 milione di euro!!
Come si può mai riuscire a capire se i sentimenti che una persona inizia
a provare per te sono di amore o di amicizia, alla luce di una
relazione
Post by Seventeen
appena finita?
Spero di poter intavolare con voi una discussione costruttiva.
L'argomento pare sia sempre attuale e molto gettonato, un argomento che
fa sempre discutere anche qui dove non mi pare sia il posto giusto,
forse potrebbe esserlo se formulato in altro modo... molto forse, ma
posso capire e accettare anche perche mi risulta che li dove lo si
potrebbe fare gli stessi moder si comportino da trol dando spazio anche
idividui che nulla hanno da discutere in * ! merito ! *

Detto questo, proporrei una prima riflessione:
Sappiamo o conosciamo il vero *AMORE?*, la parola amore per noi cosa
significa?, cosa sentiamo dentro quando crediamo o pensiamo di amare una
persona?

Ora, per poter valutare cosa sia realmente *AMICIZIA* dovremmo prima
conoscere e riconoscere questo sentimento che se ben pare simile e si
confonde con l'amore, in realtá non lo e'.

Chi davvero coltiva e é stato baciato dalla fato e ha davvero
conosciuto e conosce questo tipo di sentimento sa e puó dire cosa sia e
quanto sia differente l'uno dall'altro.

Non é un qualcosa che si puó insegnare, spiegare, anche questo in se
porta un grandissimo amore ma é distinto e diverso perche, quasto tipo
di rapporto É un sentimento del tutto "Platonico", non ha richiami
sessuali o fisici, al contrario, il solo volerlo pensare da effetto di
nausea o di disgusto come se si trattasse di un consanguigno.

Amicizia e amore, paralleli ma 2 cose distinte con una differenza netta.

Ciao
--
Mai Dive Invidia Archirio
dyskolos
2007-05-15 11:38:04 UTC
Post by Cesare Adamo
Non é un qualcosa che si puó insegnare, spiegare, anche questo in se
porta un grandissimo amore ma é distinto e diverso perche, quasto tipo
di rapporto É un sentimento del tutto "Platonico", non ha richiami
sessuali o fisici, al contrario, il solo volerlo pensare da effetto di
nausea o di disgusto come se si trattasse di un consanguigno.
D'accordo. Nell'idea comune e diffusa, cioè nella rappresentazione mentale
generale, l'amore implica il desiderio sessuale, mentre l'amicizia no, è un
sentimento "platonico". Quindi io suggerirei all'amico che ha iniziato il
thread di verificare se c'è, o no, attrazione sessuale. Non è molto
semplice perché... è un po' come nei restauri di oggetti molto antichi: se
uno sbaglia rovina irreparabilemte l'originale. Oppure c'è l'effetto
dell'osservatore sullo stesso sistema che indaga.

Un modo casalingo potrebbe consistere nel vedere come reagisce al contatto
fisico. Una cosa più speculativa ma, credo, irrealizzabile nella pratica se
non c'è una certa dose di intimità, è capire qual è per lei la vera
differenza tra amore e amicizia, cioé se lei si conforma all'"idea comune e
diffusa" a cui accennavo. Non è escludibile che per lei la discriminante
tra amore e amicizia possa non essere l'attrazione sessuale e correlati
vari. E ciò dischiuderebbe un mondo nuovo agli occhi di Seventeen :-)



dysk
Shylock
2007-05-15 11:52:04 UTC
[...] Non è molto
semplice perché... è un po' come nei restauri di oggetti molto antichi: se
uno sbaglia rovina irreparabilemte l'originale.
[...]
Intendi la storia secondo cui confessando i propri desideri sessuali,
qualora questi non fossero ricambiati, si rovinerebbe necessariamente
l'amicizia? Io sono dell'idea che quando questo accade, già in
partenza il rapporto non è di vera amicizia, ma si tratta di una
relazione di sfruttamento/manipolazioneche si incrina nel momento in
cui viene meno la possibilità per la parte sfruttatrice e dominante di
trarne vantaggio.

Roberto è attratto da Alice e si comporta con lei gentilmente in
cambio di attenzioni o per avvicinarla sessualmente, Alice cerca
soltanto un tizio con cui passare le serate ed asseconda Roberto
perché sa che fino a quando Roberto nutrirà quel desiderio "in
pectore" ella avrà le serate assicurate. Quando finalmente Roberto
viene allo scoperto, Alice capisce che la "fonte di serate" si è
esaurita e tira fuori la storia che "così si rovina un'amicizia".

Con l'unica persona con cui (forse) ho in questo momento una relazione
di amicizia abbiamo più volte affrontato l'argomento "facciamo sesso
insieme", senza nasconderle che mi piacerebbe. Nonostante lei non si
sia mai detta disposta a fare sesso con me fino ad ora, non ha mai
parlato di "vincoli d'amicizia" o cose simili, né ha mai posto
condizioni sulla possibilità di affrontare nuovamente questo discorso
in futuro. Il fatto che questa mia amica sia straniera, mi lascia
credere che "la regola dell'amico" sia semplicemente la scusa più di
moda dalle nostre parti e niente più :-)

Saluti,
A.
dyskolos
2007-05-15 14:18:24 UTC
Post by Shylock
Intendi la storia secondo cui confessando i propri desideri sessuali,
qualora questi non fossero ricambiati, si rovinerebbe necessariamente
l'amicizia?
Sì, anche se la intendo in modo più generale, nel senso che può succedere
sia confessando i propri desideri sia lanciando messaggi meno espliciti
come qualche "test" o "segnale di interesse" troppo ardito.
Post by Shylock
Io sono dell'idea che quando questo accade, già in
partenza il rapporto non è di vera amicizia, ma si tratta di una
relazione di sfruttamento/manipolazioneche si incrina nel momento in
cui viene meno la possibilità per la parte sfruttatrice e dominante di
trarne vantaggio.
E' una possibilità. Un'altra possibilità è che la donna sia di carettere,
per esempio, troppo riservata e "pudica" (davvero o per finta) per
tollerare una dichiarazione esplicita di desiderio fisico o semplicemente
qualche segnale di questo tipo. Insomma a volte conviene andarci piano :-)
Post by Shylock
Roberto è attratto da Alice e si comporta con lei gentilmente in
cambio di attenzioni o per avvicinarla sessualmente, Alice cerca
soltanto un tizio con cui passare le serate ed asseconda Roberto
perché sa che fino a quando Roberto nutrirà quel desiderio "in
pectore" ella avrà le serate assicurate. Quando finalmente Roberto
viene allo scoperto, Alice capisce che la "fonte di serate" si è
esaurita e tira fuori la storia che "così si rovina un'amicizia".
Bella questa storiella :-)
Ti propongo una variante che, secondo la mia esperienza, avviene un po' più
frequentemente, ma magari mi sbaglio. Orbene, in questa variante Roberto
non viene allo scoperto (perché per esempio non ha il tempo o perché è
troppo timido). Un bel giorno l'amica Alice, che a dispetto del nome non
vive nel Paese delle Meraviglie, si intrippa di un tipo meno timido e più
"bastardo" e di conseguenza smette (di colpo o progressivamente) di uscire
con lo zerbino Roberto, il quale quindi rimane "cornuto e mazziato". Ci può
essere anche la seconda serie di questa soap, come la seguente. Qualche
mese dopo, Alice, con le lacrime agli occhi, torna da Roberto per essere
consolata. Qualcuno esclamerebbe: "Che bella faccia tosta!" :-) Ma Roberto
no! Anzi, nutrendo ancora un certo desiderio, consola la Alice volentieri
con belle parole e tanta speranza. E se vuoi c'è anche la terza serie,
quella in cui Alice "impazzisce" per un altro come quello di prima. E la
storia si ripete.

Però in casi come questo o come quello simile che raccontavi, io mi chiedo
chi dei due sbaglia? Almeno un concorso di colpe io ce lo vedrei...
Post by Shylock
Con l'unica persona con cui (forse) ho in questo momento una relazione
di amicizia abbiamo più volte affrontato l'argomento "facciamo sesso
insieme", senza nasconderle che mi piacerebbe.
Complimenti, compare :-)
Post by Shylock
Nonostante lei non si
sia mai detta disposta a fare sesso con me fino ad ora, non ha mai
parlato di "vincoli d'amicizia" o cose simili, né ha mai posto
condizioni sulla possibilità di affrontare nuovamente questo discorso
in futuro.
Toh, strano!
Post by Shylock
Il fatto che questa mia amica sia straniera,
Ah, ora capisco...
Post by Shylock
mi lascia
credere che "la regola dell'amico" sia semplicemente la scusa più di
moda dalle nostre parti e niente più :-)
Uhm... ma putroppo molti altri non si accompagnano ad una straniera :-)



dysk
Albert0
2007-05-15 21:50:55 UTC
Post by Shylock
Il fatto che questa mia amica sia straniera, mi lascia
credere che "la regola dell'amico" sia semplicemente la scusa più di
moda dalle nostre parti e niente più :-)
Per esperienza personale, la regola è falsa perlomeno nel caso in cui
una delle due parti è già accompagnata e poi si lascia. In questo
caso, mi sembra molto naturale
che possa succedere.
Se invece non è cosi , mi sembra difficile che il rapporto cambi: se
non è successo prima, perchè deve succedere poi?
Deve insomma succedere qualcosa che faccia ripartire il rapporto.
Potrebbe funzionare anche una lunga separazione.
Shylock
2007-05-16 08:37:39 UTC
On 15 Mag, 23:50, Albert0 <***@libero.it> wrote:
[...]

La tipa in questione, a quanto ne so, da anni non ha nessuno. Ha
deciso di dedicare la vita (a 27 anni) soltanto alla carriera, allo
sport, viaggi e shopping. Mi ha detto che è disposta a iniziare una
storia soltanto con una persona che quasi contrattualmente le assicuri
di sposarla.

Fra l'altro, ho notato che sembra prendere delle precauzioni per
evitare situazioni di intimità che potrebbero portarla a "cadere in
tentazione". Per esempio, passa tutti i suoi periodi liberi nella casa
di campagna di famiglia, in un luogo dove le uniche attività possibili
sono il trekking e la mountain bike in solitaria. Luogo talmente
noioso che anch'io, poco incline alla vita mondana, dopo due giorni ho
sentito il desiderio di fuggire :-)

Saluti,
A.